Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Il viaggio di Nellie Bly

4 Maggio 21:00 - 23:00

€10
Il viaggio di Nellie Bly

Il Viaggio di Nellie Bly

4 maggio ore 21:00

Linguaggio Attuale: Anche nel 1888, dialoghi moderni e personaggio vivace.
Risate con Sostanza: Emancipazione femminile presentata con un sorriso. Preparati a ridere e riflettere
Giro del mondo: Lasciati trasportare in una straordinaria avventura globale senza muoverti dalla tua poltrona.

Note di regia

Il Viaggio di Nellie Bly

Lo spettacolo ha debuttato nel 2017 nell’ambito del Festival della letteratura di viaggio promosso dalla Società Geografica Italiana e in seguito è andato in scena nel 2019 in diversi teatri italiani e in tournée negli Stati Uniti a Chicago e New York per il Festival InScena!.

Sei anni dopo la prima rappresentazione, lo spettacolo viene proposto in un nuovo allestimento diretto questa volta e non solo interpretato da Diana Forlani, traduttrice e drammaturga del testo insieme a Paola Sarcina.

Lo spettacolo racconta l’avventura intorno al mondo della ventiquattrenne Elisabeth Cochran, in arte Nellie Bly, giovane e ardimentosa giornalista statunitense. Lei è stata la prima che si è dedicata al “giornalismo investigativo” e la creatrice del genere di “giornalismo sotto copertura”. Nel 1888 convinse Joseph Pulitzer, il suo capo al New York World, ad affidarle il compito di battere il record di Phileas Fogg, protagonista del romanzo di Jules Verne Il giro del mondo in 80 giorni. Fu la prima donna a compiere il giro del mondo senza alcun accompagnamento maschile e divenne un simbolo di emancipazione femminile. I suoi resoconti di viaggio, che la resero famosa all’epoca e contribuirono a rilanciare il giornale, furono raccolti nel libro “Around the world in seventy-two days”. Il testo inglese del libro è stato tradotto e adattato da Paola Sarcina e dall’attrice e regista Diana Forlani, in una sceneggiatura originale, in cui Nellie Bly, a distanza di anni, si abbandona al ricordo del suo avventuroso viaggio. Si intrecciano, così, il tempo della giornalista affermata che rievoca le vicende che l’hanno resa famosa e il tempo dell’ardimentosa giovane cronista, che quelle vicende le vive, speranzosa. Una sedia a dondolo in bambù pieghevole, accompagnando il ricordo, accompagna anche il viaggio e diviene di volta in volta nave o treno … in un gioco fra attrice e spazio scenico che è all’origine stessa del teatro, inteso come processo creativo di trasformazione dello spazio in quanto luogo di un accadere. A tale idea di teatro “artigianale”, si unisce il supporto della tecnologia attraverso la proiezione di foto d’epoca dei luoghi visitati dalla giornalista, provenienti dall’archivio storico della Società Geografica Italiana e immagini della Library  of Congress di  Whashington. Questo elemento di ricerca e ricostruzione storico-iconografica è stato motivato dalla volontà di poter restituire al pubblico le immagini di quei luoghi così come erano probabilmente stati visti da Nellie che, avendo dimenticato la sua Kodak a New York, non poté così restituire di persona una testimonianza fotografica del suo viaggio. L’avventura non è ripercorsa in modo lineare, ma segue l’atmosfera e il modo di vivere il viaggio tipici di ciascun mezzo di trasporto da lei utilizzato (treno, nave, calesse, ecc.).

L’impresa della giovanissima giornalista americana è restituita al pubblico attraverso un racconto divertente e appassionato, adatto a tutte le fasce di età e che alterna ritmi e situazioni diversissime: a momenti di slancio entusiastico, si alternano momenti di sconforto e timore, all’azione sfrontata si alterna la riflessione appassionata, alla quiete si sostituisce la tempesta …

Il racconto di situazioni e aneddoti del passato ci porta a pensare il nostro presente, in cui il modo di viaggiare e conoscere è molto più rapido (ma per alcuni rimane altrettanto pericoloso), le distanze si sono accorciate, le culture si incontrano – scontrano più facilmente e le donne viaggiano da sole senza scalpore… e vorremmo poter dire senza paura…

PUNTI DI FORZA
1 TEMPO ANTICO, LINGUAGGIO MODERNO Anche se la vicenda è ambientata nel 1888, il linguaggio è moderno e comprensibile a tutti. Nellie Bly sembra una donna contemporanea ed è un personaggio fresco e brillante, che affronta il mondo con coraggio e forte personalità, ma anche con ironia e leggerezza.
2 TEMA IMPORTANTE AFFRONTATO CON LEGGEREZZA Lo spettacolo parla di emancipazione femminile senza metterla a tema in modo esplicito, ma attraverso l’esempio concreto dell’esperienza diretta e delle riflessioni del personaggio, che svelano, a volte senza volerlo, i piccoli cortocircuiti del quotidiano in cui si nasconde la disparità di genere.
3 SI GIRA IL MONDO!

CREDITI
Regia ed interprete Diana Forlani
Autori e traduzione Diana Forlani e Paola Sarcina
Musiche di scena Massimo Fedeli
Video Federico Spirito – Alessio Raponi
Costumi Rita Sorgi
Foto di scena Teresa Mancini

Dettagli

Data:
4 Maggio
Ora:
21:00 - 23:00
Prezzo:
€10
Categoria Evento:

Luogo

Magazzini Teatrali
Via San Crispino, 18
Velletri, 00049 Italia
+ Google Maps